Evitate l’intervento chirurgico! Metodi conservativi come soluzione per le vene varicose

Le vene varicose sulle gambe, braccia e altre parti del corpo fanno definitivamente parte delle malattie più comuni di oggi. Anche se il problema colpisce più spesso i membri del sesso femminile, anche quella piccola percentuale della parte maschile dei malati non deve essere trascurata.

Ci sono diversi modi per trattare le vene varicose. L’operazione della vena viene eseguita solo nei casi più difficili e non sarebbe necessario applicare prima i metodi conservativi non operativi.

Uno dei metodi conservativi è l’uso della terapia compressiva con calze e bende elastiche. Inoltre, questo metodo include l’uso di determinati farmaci.

Calze compressive

Le calze per le vene sono progettate per migliorare la circolazione venosa nelle gambe, in quanto forniscono una compressione che aumenta gradualmente dalle articolazioni alle cosce. Grazie a questa compressione, il sangue residuo ritorna più facilmente al cuore. Sono indossate durante il giorno e sono più efficaci nelle vene varicose lievi. Sono disponibili in diverse dimensioni e con diversi gradi di compressione. Esistono quattro livelli di pressione:

  • Compressione lieve fino a 20 mm Hg (millimetri di colonna di mercurio)
  • Compressione moderata fino a 30 mm Hg
  • Forte compressione fino a 40 mm Hg
  • Compressione estremamente forte fino a 60 mm Hg

La compressione lieve viene utilizzata per prevenzione, in caso di gambe stanche e pesanti, causate dallo stare in piedi a lungo o durante la gravidanza. La compressione moderata viene utilizzata nelle vene varicose pronunciate, nelle gambe gonfie, dopo l’infiammazione delle vene, dopo l’intervento chirurgico o nel caso di vene varicose durante la gravidanza. La compressione forte viene applicata dopo la trombosi profonda della vena, il gonfiore costante della gamba o dopo un’ulcera aperta della gamba. E la compressione estremamente forte viene utilizzata quando il gonfiore è molto pronunciato.

Bendaggio elastico

Le bende rappresentano una delle soluzioni per le vene doloranti sulle gambe. Si avvolgono dalle dita dei piedi fino all’inguine. Si applicano in modo che ogni filetto successivo copre il primo dalla metà a un terzo e la pressione sta aumentando gradualmente.Ci sono due tipi di bende elastiche, che sono bende elastiche – corte e bende elastiche – lunghe. Le bende elastiche corti sono usate nei casi più gravi, il cambio deve essere apportato nel periodo di 1-7 giorni. Le bende elastiche lunghe si cambiano ogni giorno e applicano una pressione solo sulla superficie, non hanno nessun effetto sulle vene profonde.

L’essenza dell’uso di calze e bende elastiche è di creare una pressione, al fine di promuovere la circolazione del sangue. Questo tipo di terapia è il primo passo verso la soluzione del problema.

Farmaci come support

I farmaci non possono risolvere il problema delle vene varicose sulle gambe, ma hanno un ruolo importante da svolgere in altri approcci terapeutici. Ci sono tonici per le vene che attivano i muscoli, le pareti dei vasi sanguigni, aumentando così l’elasticità, che aiuta il flusso di sangue al cuore. Poi ci sono i farmaci, che prevengono l’insorgenza del gonfiore che impedisce la ritenzione di liquidi nei tessuti circostanti. Assicurarsi di non utilizzare alcun farmaco prima di consultare un medico, poiché prescriverà quello che vi si adatta meglio.

 

Leave a Reply